Mimmo Peruffo

01_29_gdv_f1_657

L’ideatore e progettista dello Short Bass One è Mimmo Peruffo titolare di Aquila Corde Armoniche Srl,  azienda specializzata nella produzione di corde sia al dettaglio che in bulks per aziende che costruscono strumenti musicali.

Da sempre Peruffo si è contraddistinto per la passione della liuteria,  abilità trasmessa dal nonno già direttore di banda e liutaio egli stesso.

Lo Short Bass One  nasce in controtendenza con le attuali procedure di progettazione di uno strumento musicale. Esso è infatti  realizzato letteralmente ‘ intorno’  ad un nuovo tipo di corde  da lui inventate:  una  base  elastica caricata con polvere di rame al fine di fornire la massima potenza del basso.  Consapevole della potenzialità di questa nuovo ed innovativo tipo di  corda  Peruffo  ha quindi  avviato una serie di test  che hanno portato alla realizzazione di  un basso acutico   di ridotte dimensioni ma di grande potenza e omogeneità acustica che realizza  realmente  il suono del contrabbasso sia in acustico che in amplificato.  Finalmente un ‘Contrabbasso’ totalmente trasportabile.  Da ora anche un comune chitarrista può aspirare a diventare un valido bassista

Uno strumento così non lo avete mai sentito perchè prima semplicemente non esisteva!

Mimmo Peruffo è nato ad Arborea in provincia di Oristano. Unico allievo del cordaio Arturo Granata, egli e ricercatore operante in Caldogno, provincia di Vicenza (dove ha fondato la Aquila Corde Armoniche S.a.s.). Si occupa, dal 1983, dello studio e della costruzione delle corde di budello in uso nel Rinascimento, Barocco e periodo Classico. Nell’ambito della ricerca nel campo dei materiali moderni nel 1997 ha scoperto ed introdotto nel mercato il ‘Nylgut’,  una sorta di ‘budello sintetico’ impiegato negli strumenti a pizzico storici e nella chitarra classica, ukulele etc in sostituzione del nylon.

Suoi contributi sono apparsi in “Recercare”, “F.O.M.R.H.I. Quarterly”, Orfeo, “il Bollettino della Società  italiana  del Liuto”,  “The Lute Society of America  Bulletin”,  “Quattrocentoquindici”, “Il Fronimo”, Gendai Guitar Il volume ‘Domenico Montagnana lautier in Venegia, Lendinara 1997’, ‘Das Musikinstrument’ etc.

Ha curato la sezione riguardante le corde  di  budello del catalogo degli strumenti  musicali  del Germanisches  National  Museum di Norimberga e del  volume  della mostra di Bergamo del 1998: “Evaristo Baschenis e la natura  morta in Europa”. Ha eseguito  per la prima volta accurati rilievi  degli spezzoni di corde di budello risalenti alla prima  metà del XVIII secolo presenti al Museo Stradivariano di Cremona e nell’Aprile del 2000  le misurazioni delle corde originali di budello per violino appartenute a Nicolò Paganini.  Ha svolto e svolge tuttora conferenze  nei conservatori o università di Vienna, L’Aquila, Dresda, Milano, Venezia, Londra, Bruxelles, Firenze, Den Haag, Brescia, Gjion etc.

Quando ha tempo riesce a suonare il suo liuto, la chitarra e l’ukulele.

Articoli

-‘The mystery of gut bass strings in the sixteenth and seventeenth centuries: the role of loaded-weighted gut’, Recercare, V 1993.

-‘Italian violin strings in the eightteenth and nineteenth centuries: typologies, manufacturing techniques and principles of stringing’, Recercare IX, 1997.

-‘Nicolò Paganini and gut strings: the history of a happy find’, Recercare XII, 2000.

-‘Die Darmsaiten vom 16. bis 18. Jahrhundert Mit einem Anhang von Dieter Krickeberg: Archivalische Beobachtungen zur Herstellung von Darmsaiten im alten Nürnberg’ in Der Schöne Klang, Germanische National Museum of Nürnberg, 1996.

-‘Technical aspect in the manufacture of the strings for bowed instruments in the age of enlightenment’, in Domenico Montagnana, lauter in venetia’, Lendinara, 1997.

- ‘Le quattro età del budello’, in ‘Evaristo Baschenis e la natura morta in Europa, ed. Skira, Milano, 1996.

-‘Le corde di budello: la manifattura delle corde nel Rinascimento e nel barocco’, in Orfeo, Giugno 1997.

-‘Le corde per chitarra, tra il diciannovesimo secolo e l’avvento del nylon’, in La Chitarra di Liuteria, Ed l’Officina del libro, Sondrio, 2001.

-‘The mystery of gut bass strings in the sixteenth and seventeenth centuries: the role of loaded-weighted gut’, in  Lute society of America Quarterly, Volume XXIX, N°2,  pp 5-14, May 1994. Lexington, Virginia.< -‘Nicolò Paganini and gut strings: the history of a happy find’, Newsletter,  Volume 1, Number 2, Bruxelles, October 2003. -‘Nuove ipotesi sulla fattura delle corde basse di liuto nell’epoca Barocca’, Il Fronimo, n°74, Gennaio 1991 pp 29-35. – ‘Le corde per chitarra tra il Settecento e l’avvento del nylon (parte prima)’ Il Fronimo, n°117, Gennaio 2002, pp 24-36. – ‘Le corde per chitarra tra il Settecento e l’avvento del nylon (parte prima)’ Il Fronimo, n°117, Gennaio 2002, pp 24-36. – ‘Le corde per chitarra tra il Settecento e l’avvento del nylon (parte seconda)’ Il Fronimo, n°118, Aprile 2002, pp 50-61. – ‘Le corde per chitarra tra il Settecento e l’avvento del nylon (parte terza)’ Il Fronimo, n°119, Luglio 2002, pp 11-24. – ‘Le corde per chitarra tra il Settecento e l’avvento del nylon (parte quarta)’ Il Fronimo, n°120, Ottobre 2002, pp 35-46. -‘Il mistero delle corde gravi del liuto: Nuove ipotesi di lavoro (prima parte), Bollettino della Società Italiana del Liuto, N°2, Ottobre 1991 pp 8-13 -‘Il mistero delle corde gravi del liuto: Nuove ipotesi di lavoro (seconda parte), Bollettino della Società Italiana del Liuto, N°3, Gennaio 1992, pp 11-15. -‘Le corde di budello: istruzioni per l’uso’ (prima parte), Bollettino della Società Italiana del Liuto, N°4, Ottobre 1994, pp 17-22. -‘Le corde di budello: istruzioni per l’uso’ (seconda parte), Bollettino della Società Italiana del Liuto, Anno V, N°I, vol XV, Gennaio 1995, pp 5-11. -‘Il Chitarrone e le corde di metallo’, Bollettino della Società Italiana del Liuto, Anno VII, N°2-4, vol 24, Febbraio 1999, pp 8-15. -‘Ist die Tradition der Darmsaiten-Herstellung Italiens wiederbelebt?’ in Das Musikinstrument, Frankfurt, Heft 10/1996, pp36-38. -‘On Venice catlins, lyons, Pistoy basses and loaded weighted bass gut strings’ in FOMRHI Quarterly N° 76,  comm.1288, July 1994. -‘More on gut strings’, in FOMRHI Quarterly N° 82, comm. 1417, January 1996. -‘More on gut strings’, in FOMRHI Quarterly N° 84, comm. 1466, July 1996. -‘More on Ramelli, loaded gut strings and gansars’, in FOMRHI Quarterly N° 79, comm. 1351, April 1995. -‘German baroque lutes and oversun strings’, in FOMRHI Quarterly N°79 , comm. 1350, April  1995. -‘New hypothesis on the construction of bass strings for lutes and other gut strung instruments’, in FOMRHI Quarterly N° 62,  comm.1021, January 1991.>

-’Gut strings: further to Comm. 1683’, in FOMRHI Quarterly N° 107-108,  comm.1804, April-July 2002.

-’Gut top strings for lutes, by Mimmo Peruffo of Aquila Corde’, in The Lute Society Magazine’ number 79, October 2006, pp 14-15.

Ricerche:

Creazione di un ‘database’ sistematico inerente le montatura di corda attualmente presenti negli strumenti a pizzico e ad arco dei musei musicali europei.

L’indagine prevede:

1) prelievo di un frammento di corda

2) misurazioni di alcuni parametri fisici e relative elaborazioni matematiche

3) rilievi fotografici dello strumento musicale e di ciascuna corda della montatura

4) rilievi e presa di campione di corde non montate sugli sttrumenti presenti nel museo (nei magazzini, nei cassetti, nelle scatole  etc)

5) relazione tecnica conclusiva rilasciata in copia al museo

L’indagine, (partita nel 2005 e tuttora in corso) è stata compiuta sinora  nelle seguenti sedi:

-Ferdinandeum Museum di Innsbruck

-Musee Royal Instrumental di Bruxelles

-Museo Nazionale degli Strumenti Musicali di Roma

-Germanische National Museum di Norimberga

-Kunsthistorisches Museun di Vienna

-Ashmolean Museum di Oxford

Conferenze:

  • Associazione Perugina Classico: “ Le quattro età del budello”, settembre 1995
  • Sesto convegno della Società Italiana del Liuto: “Le corde per liuto nel 700”, Bologna, novembre 1996
  • Orchestra Il Giardino Armonico: “incontro per la messa a punto delle montature storiche per archi”, Milano, novembre 1996
  • Associazione del liuto ALIVE: “ Le corde per liuto”, Padova, 1996
  • Città di Lendinara, Convegno “Domenico Montagnana Lauter in Venetia”: “Aspetti tecnologici nella manifattura delle corde per strumenti ad arco nel secolo dei lumi”, Lendinara, ottobre 1997
  • Conservatorio G. Rossini di Pesaro: “La storia delle corde di budello” Ottobre 1997
  • Technische Universitat  Dresden, Philosophische Fakultat: “Die konstruktion der darmsaiten im 17 und 18 Jahrhundert”, Dresda (Germania), marzo 1998
  • Conservatorio Benedetto Marcello di Venezia:“ I segreti svelati delle corde di budello tra l’età di Monteverdi e quella di Federico il Grande“, Venezia, marzo 1998
  • Conservatorio Arrigo Pedrollo di Vicenza: “Le quattro età del budello”, Vicenza, aprile 1998
  • Koninklijk Conservatorium Brussel: “Historical gut strings technlogies”, Bruxelles (Belgio), maggio 1998
  • Istituto Abruzzese di Storia Musicale: “Aspetti costruttivi, tipologie e luoghi di produzione delle corde per liuto nel secolo XVI”, L’Aquila, ottobre 1998
  • Konservatorium der Stadt Wien: “Saiten aller Art für Originalinstrumente, ihre Verwendung und die „Einstellung“ von Streichinstrumenten“, Vienna  (Austria), novembre 1998
  • I° Convegno Nazionale sulla liuteria Napoletana: ‘La produzione cordaia nel mezzogiorno d’Italia’. Palazzo Sant’Agostino, Salerno, maggio 1999
  • The Viola da Gamba Society: “Secrets of string manufacture and historical evidence”, Londra (Gran Bretagna), novembre 1999
  • Conservatorio Luigi Cherubini di Firenze: “’Le corde di Paganini”, Firenze, novembre 2001
  • Fundacion Municipal de Cultura: “Las cuerdas de laudes y guitarras en los siglos XVI y XVII ”, Gijon (Spagna), luglio 2002
  • Biblioteca Comunale di Ponte in Valtellina: “Storia delle montature per chitarra nel corso del XVIII, XIX e XX secolo”, incontro con gli allievi della Scuola Civica di Liuteria di Milano, Ponte in Valtellina, novembre 2002
  • Conservatorio di Monopoli: “Le corde per chitarra fra il ‘700 e l’avvento del Nylon”, Monopoli, aprile 2003
  • Chitarra Imperia, Festival di primavera: “Le montature di corda per chitarra”, Imperia, giugno 2003
  • Cremona Mondomusica: “Corde per chitarra”, Cremona, ottobre 2003
  • Conservatorio Antonio Buzzolla di Adria:”Storia della corda per chitarra”, Adria, marzo 2004
  • International Symposium on Guitar and Lutemaking: Corde Factum “Strings”, Puurs-Kalfort (Belgio), maggio 2004
  • New Dutch Academy Orchestra: “Gut strings in the XVII, XVIII centuries”, Den Haag (Olanda), maggio 2004
  • Koninklijk Conservatorium Brussel: “Gut strings in the late baroque and early classical period”, Bruxelles (Belgio), giugno 2004
  • Accademia di Musica Antica Brunico: “Le montature storiche per strumenti ad arco”, Brunico (BZ), luglio 2004
  • Nuove Settimane di Musica Barocca: “Le montature storiche ed il dilemma filologico: quali soluzioni?”, Brescia, novembre 2004
  • Orchestra Accademia Nazionale di Santa Cecilia: “incontro per la messa a punto delle montature storiche per archi”, Roma, novembre 2004
  • Orchestra del Mozarteum di Salzburg: “incontro per la messa a punto delle montature storiche per archi”, Salisburgo (Austria), gennaio 2005
  • Istituto Musicale A. Peri di Reggio Emilia: “L’arte della manifattura delle corde”, Reggio Emilia, maggio 2005
  • Università di Padova, Facoltà di Lettere e Filosofia, Secondo seminario di studi Tartiniani: “La produzione di corde di budello in Padova e le montature per strumenti ad arco nel XVIII e XIX secolo”, Padova, maggio 2005.
  • Fuessen Lautenfestival 2005: “Historical lute strings and stringing in the 17th and 18th century”, Fuessen (Germania), maggio 2005
  • Corso Internazionale di Musica Antica di Urbino: “Le montature per strumenti ad arco nel XVIII e XIX secolo”, Urbino, luglio 2005
  • Conservatorio Arrigo Pedrollo di Vicenza: “Le corde per chitarra”, Vicenza, ottobre 2005
  • Biblioteca Comunale di Ponte in Valtellina: “Incordature degli strumenti”, Ponte in Valtellina, novembre 2005
  • Orchestra Tiepolo: “Le montature di corda per strumenti ad arco nel XVIII secolo”, Latisana (PN), dicembre 2005
  • Conservatorio Arrigo Pedrollo di Vicenza: “Storia, sviluppo e caratteristiche tecnologiche delle corde da musica nei secoli XVI, XVII, XVIII e XIX”, 10 ore di lezioni, Vicenza, febbraio/marzo 2006
  • Conservatorio F. A. Bonporti di Trento: “I segreti delle corde musicali”, Trento, aprile 2006
  • Schola Cantorum Basilensis: “Strings for bowed instruments in the XVII-XVIII centuries”, Basilea (Svizzera), aprile 2006
  • Associazione La Rosa dell’Umbria: “Le montature di corda per strumenti ad arco nel XVII-XVIII secolo”, Foligno (PG), agosto 2006
  • Scuola Internazionale di Liuteria  di Cremona: “Corso di Istruzione e Formazione Tecnico Superiore di liuteria barocca”. Materia: Cordologia; Cremona Ottobre 2007
  • Museum Royal Instrumental:  “Strings problems in Monteverdi’s time”, Simposio:  “Claudio Monteverdi’s Orfeo and its impact on the European Music scene”, Bruxelles, 25-26 Novembre 2007
  • Scuola Civica di Liuteria: “Le montature di corda per strumenti a pizzico e ad arco tra il  XVI e il XIX secolo”, Milano,7-8 Aprile 2007
  • Camera di Commercio di Cremona: “Le montature in budello per quartetto d’archi”.   Cremona, 13-14 Maggio 2008.
  • Conservatorio di Ghent, Simposio: “The bass string problem”. Ghent, 3 Luglio 2008.
  • CRASSH (Centre for Research in the Arts, Social Sciences and Humanities; Cambridge University): ‘Sound, Space and Object: The Aural, the Visual and the Tactile in Early Modern French and Italian Music Rooms’: ‘Investigating period instruments: The balance of the lute‘. Cambridge,  9-10 Luglio 2009


Interviste a stampa:

  • Nuova Vicenza: “Svelato il segreto del liuto”, dicembre 1991
  • Il Giornale di Vicenza: “Mimmo, liutaio che fa epoca”, luglio 1992
  • Vicenza Oggi: “Liutaio vicentino famoso nel mondo”, luglio 1992
  • Lute American Journal Quarterly: “New Developments in String Making”, Vol XXVIII, N° 3, august 1992
  • Il Giornale di Vicenza: “Fa scuola di liuto al mondo”, ottobre 1995
  • Das Musikinstrument: “Ist die Tradition der Darmsaiten-Herstellung Italens wiederbelebt?”, Nr 10, 1996
  • Intervista comparsa su Gendai Guitar, Tokyo (Giappone), a cura di Ermanno Bottiglieri, anno 2002
  • Intervista comparsa su Guitart a cura di Ermanno Bottiglieri, anno 2002
  • Deutsche Lautengesellschaft, Lauten info Nr. 3/2005 (intervista)
  • View Magazine: “Il centro della musica”, autunno 2005
  • Il Vicenza: “L’azienda rischia di ciudere per colpa della mucca pazza“, maggio 2006
  • Il Giornale di Vicenza: “La norma contro la BSE rischia di far sparire l’arte della musica antica”, maggio 2006
  • Il Gazzettino: “Le chitarre zittite dalla mucca pazza”, maggio 2006
  • The Guardian: “Violin strings tangled up in BSE fears”, maggio 2006
  • Il Giornale di Vicenza: “Peruffo, il mago delle vibrazioni”, giugno 2006
  • Il Giornale della Musica: “La corda pazza”, ottobre 2006
  • Duemila: “La ricerca del suono perduto”, dicembre 2006
  • Quotidiano La Repubblica. “Produce corde da violini ma lo frena mucca pazza”. Luglio 2007
  • The Viol: “Making Gut Strings in 21st Century” di Mary Iden,  Summer 2008, N° 11 pp 20-26, The Viola da Gamba Society

Interviste radiotelevisive:

  • BBC Channel 2, maggio 2006
  • Rai3, maggio 2006
  • TVA Vicenza, maggio 2006
  • RAI 2, programma ‘Barabba’ Luglio 2007
  • RAI 1, programma ‘Superquark’ di Piero Angela, puntata del 13 Agosto 2009